Rimozione Cicatrici da acne Caserta | Centro Keiron | Cicatrici acneiche

Trattamento cicatrici acne

Trattamento delle cicatrici da acne.

Le cicatrici da acne rappresentano soprattutto nelle giovani donne un problema di notevole importanza di natura psicologica oltre che estetica. Le cicatrici dell' acne si manifestano come veri e propri buchi sulla pelle, dal colore rossastro se l’acne è di recente guarigione o biancastro se sono di vecchia data. Per fortuna i metodi per cancellare le macchie e le lesioni cutanee causate dall'acne ci sono ma è importante per i pazienti comprendere che per ottenere un risultato soddisfacente bisogna modulare diverse opzioni terapeutiche.

Tipologie e cause delle cicatrici da acne

Trattamento cicatrici acne Caserta
Trattamento cicatrici acne Caserta

Le cicatrici da acne sono dovute alla perdita o al danneggiamento degli strati della pelle e dei tessuti dermici sottostanti in seguito alla comparsa di lesioni infiammatorie come: papule, pustole, cisti e fistolizzazioni. La perdita dei tessuti della pelle può variare dal solo strato epidermico nelle cicatrici da acne di grado medio, fino alla distruzione degli strati profondi del derma e dei tessuti adiposi sottostanti nel caso di cicatrici di grado severo.

L’importanza del piano di trattamento della acne.

Il trattamento delle cicatrici da acne generalmente è multimodale e va personalizzato in base al singolo caso esaminato. Non esiste infatti una sola procedura terapeutica che funzioni efficacemente su tutti i pazienti. A tale scopo il primo “step” da eseguire per un corretto trattamento delle cicatrici da acne è un’ adeguata diagnosi. Ciò da noi è possibile grazie ad un strumento, che sfruttando la “ retroilluminazione” permette al Prof. Scalera di realizzare delle foto 3D che mostrano la profondità delle cicatrici e la tipologia delle stesse. Solo a questo punto è possibile sviluppare un piano terapeutico adeguato.

Desiderio comune per i pazienti è quello di ottenere risultati immediatamente visibili al termine del primo trattamento. Ciò fa si che spesso ci si rivolga a colleghi con scarsa esperienza nella materia che, sulla scia di promesse di risultati immediati, spesso utilizzano i laser in maniera inadeguata o talvolta dannosa con il rischio di danneggiare la pelle in maniera irreversibile.

Generalmente la strategia per il trattamento delle cicatrici da acne prevede l’ esecuzione di una prima seduta con la metodica scelta in base al caso e successivamente la valutazione del risultato solo a completa guarigione della cute. Solo a tal punto è possibile decidere con quale opzione terapeutica procedere in seconda battuta per ottenere dei risultai sempre migliori.

Tipologie di trattamenti

Trattare le cicatrici da acne come abbiamo detto, non significa realizzare sempre la stessa procedura per tutti i pazienti. Infatti non esiste il “miglior trattamento “ma diverse opzioni terapeutiche o “ device laser “ in base al tipo di cicatrici da acne prese in esame.

I Trattamenti delle cicatrici da acne possono essere molteplici:

  • Tightening della pelle o microneedling per cicatrici lievi e pori dilatati o come step di definizione finale.
  • Resurfacing laser
  • Peeling chimici
  • Micro dermoabrasione
  • Subcisione per le cicatrici di tipologia rolling box o box scars.
  • PRP (plasma arricchito di piastrine) per stimolare la crescita di collagene ed il miglioramento della qualità della pelle.
  • Filler cosmetici per il riempimento delle cicatrici profonde.

In base alla situazione di partenza valutata in sede di visita medica dal Prof Scalera , si possono combinare i diverse trattamenti elencati sopra.

Subcision per staccare le cicatrici da acne profonde.

La subcisone è una metodica che consiste nello staccare la cicatrice da acne dal derma profondo utilizzando un piccolo ago di Nokor specificamente studiato. Tale ago consente di staccare dei tralci fibrosi che ancorano l’ epidermide al derma sottostante consentendo così all’ epidermide di risalire verso l’alto. Dopo aver realizzato la subcision della cicatrice si determina un deficit di volume a causa della precedente perdita di tessuto dovuto alla acne e si rende necessaria quindi una reintegrazione di tale volume per supportare la pelle sovrastante utilizzando dei filler cosmetici di altissima qualità come Merz, Restylane e Juvederm.

Trattamento cicatrici acne Caserta

Filler cosmetici per le cicatrici da acne profonde.

Uno dei migliori vantaggi dell’uso dei filler per le cicatrici da acne è il miglioramento immediato delle stesse senza i tempi di recupero necessari richiesti dopo aver effettuato la seduta laser. Tale metodica però per garantire risultati soddisfacenti e duraturi va comunque usata in combinazione con i laser, con il PRP a con il peeling con acido tricloroacetico (TCA).

Gli Innesti di grasso invece possono essere utilizzati in aree con pelle più spessa come le guance. L’iniezione del grasso richiede il prelievo dello stesso tramite una liposuzione e piò richiedere diverse sedute a causa del riassorbimento dello stesso che in genere si verifica nell’ordine del 30% della sostanza.

Plasma arricchito di piastrine (PRP).

Il plasma arricchito di piastrine denominato PRP consiste in un alto concentrato di fattori di crescita prelevati dal sangue del paziente stesso per stimolare l’organismo a produrre collagene. Anche il PRP può essere utilizzato in combinazione con altri trattamenti (ad esempio filler cosmetici o con il microneedling praticato con uno strumento denominato “Dermopen” che pratica dei minuscoli canali sulla pelle sulla quale viene applicato il PRP che penetra negli strati più profondi). In alternativa il PRP può anche essere iniettato con una siringa direttamente nel derma o come un agente topico che velocizza i tempi di recupero della pelle dopo uno skin resurfacing mediante laser. Tale metodica, infatti, permette di aumentare l afflusso di sangue e di alcune proteine quali il collagene che accelerano la guarigione della pelle.

Trattamento cicatrici acne Caserta

Laser Resurfacing

Il laser resurfacing è frequentemente utilizzato per il trattamento delle cicatrici da acne che hanno la stessa profondità nel derma quali le rolling box e le box scars non molto profonde.

I laser sono utilizzati per avere un effetto ablativo totale o frazionato degli strati superficiali dell’ epidermide e per ottenere un aspetto più “fresco” e levigato della pelle trattata. Il calore generato dal laser negli strati profondi del derma stimola la produzione di nuovo collagene che migliora la qualità della pelle nelle zone trattate dal laser e restituisce un tono ed un volume al viso del paziente rendendolo più giovane.

Trattamento con il Laser frazionato non ablativo per diversi tipi di pelle.

I trattamenti laser possono essere utilizzati nei fototipi chiari di Fitzpatrick( I-III). Nei fototipi scuri ( IV-VI) il laser co2 frazionato potrebbe causare iperpigmentazioni o ipopigmentazioni ed è pertanto opportuno un uso controllato e scrupoloso. Per le pelli chiare la nostra scelta si orienta sul laser ad erbio frazionato ed il co2 frazionato come anche il Nd yag ed il Q Switched laser.

Trattamento cicatrici acne Caserta

Generalmente le cicatrici più profonde non rispondono in modo apprezzabile come quelle di grado medio al “ resurfacing laser” in quanto non è saggio effettuare resurfacing della pelle dopo che le cicatrici superano determinate profondità . Queste ultime sono trattate come terapia di elezione con la “subcision” sopra descritta o con l escissione chirurgica o in ultimo con l acido tricloracetico ad alte concentrazioni nel caso delle cicatrici del tipo “ice piks”.

Per i fototipi scuri di tipo mediterraneo e per quelli di fototipo asiatico, siamo soliti utilizzare il ND Yag, l' erbio ed i laser Q switched come anche la radiofrequenza ad aghi od il microneedling praticato con “ Dermapen” per ottenere un riscaldamento del derma meno aggressivo. Per le pelli molto scure come quelle africane o arabe, che potrebbero reagire al laser con una iperpigmentazione della pelle o anche formando cicatrici, è preferibile non utilizzare i laser od altre fonti termiche. In tali casi vengono utilizzati peeeling chimici, con il plasma arricchito di piastrine e con i filler riempitivi.

Cicatrici da acne con alterazione del colore della pelle.

Alcune cicatrici da acne non si presentano depresse o puntiformi ma piuttosto come delle macchie rosse o marroni. Tali lesioni acneiche possono essere trattate con protocolli laser meno aggressivi come il laser Yag 1064 oppure con il Dye Laser con lunghezza d'onda di 595 nm della Candela disponibile in Campania solo presso il “ Keiron Laser Institute” . Questi tipi di trattamento richiedono tempi di recupero più brevi.

Anche in tal caso può essere utilizzato il PRP per stimolare la crescita del collagene e l'afflusso di sangue nelle aree interessate da tali lesioni acneiche.

Trattamento cicatrici acne Caserta

Laser tutto ablativo per il trattamento delle cicatrici da acne.

Il laser co2 ed il laser ad erbio completamente ablativo erano gli standard per il trattamento delle cicatrici da acne prima dell’ introduzione dei laser frazionati.

Il laser tutto ablativo è una tecnica che rimuove in maniera totale gli strati superficiali della pelle (epidermide e derma) e stimola in seguito una neocollagenosi nel derma profondo che, nell’arco dei tre mesi successivi al trattamento restituisce alla pelle un aspetto più turgido e giovane. I laser ablativi sono però molto aggressivi e dopo tali trattamenti le zone trattate appaiono completamente disepitilizzate, ustionate e talvolta con lesioni iperpigmentate. Il “ cattivo aspetto” della pelle post trattamento ha scoraggiato l'impiego di tali laser totalmente ablativi orientando i pazienti verso le più moderne tipologie di laser disponibili, meno aggressive e con tempi di recupero minori.

Peeling con Acido tricloroacetico e applicazione puntiforme del tricloroacetico nelle cicatrici da acne del tipo “ice piks”.

L'acido tricloroacetico è una sostanza non tossica derivata dall’ aceto. Il peeling con il TCA è stato per lungo tempo il trattamento standard per il resurfacing della pelle prima dell'avvento delle tecnologie laser. Il peeling con acido tricloroacetico può essere praticato per rinnovare lo strato più esterno della pelle (epidermide) con lo stesso principio dei laser totalmente ablativi o frazionati. La profondità del trattamento del peeeling con acido tricloroacetico dipende dalla concentrazione dello stesso che può variare dal 15% al 50%.

L'applicazione del TCA in maniera puntiforme tramite degli applicatori particolari nelle cicatrici da acne del tipo ice piks è l'unico sistema per trattare in maniera soddisfacente tali tipo di cicatrici. Una piccola quantità di TCA ad altissima concentrazione è applicata nel fondo della “ice piks”, tale acido lascia un piccolo spot biancastro sulla pelle per circa tre ore con conseguente arrossamento della pelle per circa 7 giorni.

Trattamento chirurgico delle cicatrici da acne lineari.

Le cicatrici da acne lineari sono le forme più severe di cicatrici da acne per il fatto che possono essere lunghe e larghe. Il trattamento delle cicatrici larghe e lunghe si ottiene con una escissione microchirugica della stessa seguita da una sutura estetica. A tal proposito bisogna far trattare tali tipologie di cicatrici da acne da un medico che sia esperto in suture estetiche effettuate con suture 6/0 in PDS.




Trattamento cicatrici acne Caserta

Per ulteriori informazioni sulle metodiche di trattamento dele cicatrici da acne chiamaci al 3382547909 / 0817021623 / 0817021348

Visita la nostra pagina Facebook e Instagram:

Centro Polispecialistico Keiron
@scalera_giuseppe
©2014 Centro Keiron del Dott. Giuseppe Scalera - Privacy - Cookie - Partita IVA 06138250631